Chic & Green Travel-Stadtrand Keramik-Christina Marthy-Karotten

Stadtrand-keramik, come dare nuova vita alla porcellana

Sharing is caring

 

 

Oggi sul blog ti voglio raccontare la storia di Stadtrand-keramik di Christina Marthy, e di come vecchi oggetti di porcellana possono tornare a vita nuova dalle mani di un’artigiana di Zurigo. 
 
Christina Marthy adora girare per mercatini dell’artigianato alla scoperta di vecchie ceramiche, pezzi unici ritrovati negli scaffali di qualche casa da ripulire. Apparentemente questi oggetti non servono a nessuno e hanno quella patina dovuta all’uso e al tempo che è passato. Ma Christina ha voluto dare a questi pezzi unici un volto nuovo e con loro raccontare nuove storie.
 
La ricerca delle porcellane alle fiere del broccante è meticolosa e si tratta sempre di oggetti in ottimo stato con qualche dettaglio che ne fa la differenza: una forma particolare o un bordo dorato che impreziosisce un piatto.

La tecnica di Stadtrand-keramik 

 

Con la tecnica della serigrafia Christina imprime le immagini nate dal suo estro creativo su una carta speciale. Fatto questo passaggio, dove la resa dell’immagine deve essere di alta qualità, procede a trasferire le illustrazioni sul vasellame. Questo avviene imprimendo i disegni uno ad uno a mano.

Un ultimo passaggio prevede di cuocere la porcellana in un forno per ceramiche ad una temperatura di 800 gradi per ridare una superficie smaltata a prova di graffio. Inoltre questo smalto permette a questo vasellame di essere messo in lavastoviglie senza paura di rovinarlo.

 

Vi lascio le immagini di tutti questi passaggi qui

 

I motivi di Christina sono vari, possono essere colorati, in oro o in nero classico. Predilige soggetti della flora e della fauna; io adoro il suo fenicottero, i suoi fiori ma anche i disegni più astratti. A volte invece sceglie dei temi vintage come le macchine fotografiche, le radio o le biciclette.

 

Ho avuto il piacere di vedere le ceramiche di Christina Marthy in un negozio qui a Basilea e ho trovato l’idea molto efficace. Ormai lo sapete, l’upcycling è un trend che prende sempre più piede per evitare il consumismo sfrenato dei nostri giorni e ridurre l’accumulo di rifiuti.
La ceramica infatti è un materiale che non può essere smaltito con il vetro, bensì se di grandi dimensioni deve essere portato in centri appositi.

 

4 Comments

  • Simona

    07.12.2018 at 10:33 Rispondi

    Non conoscevo questa tecnica ma ammetto che è davvero stupenda. Non solo il risultato finale è meraviglioso ma è proprio il senso che nasconde ad affascinarmi. Piatti di porcellana che hanno una storia, che sono appartenuti a qualcuno, invece di essere messi da parte vengono riportati alla luce. Credo che sia davvero un’idea geniale e al tempo stesso un atto d’amore verso pezzi di storia del passato. Chissà quante storie infatti nascondono i piatti ritrovati!

  • Virginia

    07.12.2018 at 12:06 Rispondi

    Che meraviglia queste porcellane! E poi tutta la storia che c’è dietro e che hai raccontato, il modo in cui vengono curati i disegni, l’impegno ambientale a supporto del Borneo… mi hai proprio fatto venire voglia di acquistare qui qualche regalo di natale per sostenere questa azienda.

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.