chic & green travel_Locanda La Raia_esterni_phstrada

Locanda la Raia, elegante dimora immersa nel verde del Gavi

Sharing is caring

 

 

La Locanda La Raia si trova sulla strada delle antiche dimore nobiliari, tra Nove Ligure e Gavi. Originariamente era una posteria, un luogo di sosta per i viaggiatori, oggi, grazie ad un recupero architettonico e del territorio, è la meta ideale per sportivi e amanti della natura in cerca di una destinazione esclusiva.

 

 

chic & green travel_Locanda La Raia_phcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

chic & green travel_Locanda La Raia_dettagli_phpcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

 

 

La Tenuta  La Raia

 

La locanda fa parte della Tenuta La Raia, proprietà dalla famiglia Rossi Cairo dal 2002, un’area di 180 ettari di terreno.

 

All’interno c’è un’azienda con certificazione Demeter dove si producono carni da mucche razza Fassona allevate al pascolo, miele e farro. La cantina produce vini biodinamici eccellenti, quali il Gavi DOCG e il  Piemonte Barbera DOC.

 

Nel 2013 la famiglia inaugura la Fondazione La Raia dove artisti internazionali espongono opere d’arte, con eventi dedicati alla cultura e al paesaggio.

 

 

chic & green travel_Locanda La Raia_esterno

@ Locanda La Raia, Ph: Fondazione La Raia

 

 

 

check out: fondazionelaraia.it

la locanda la raia

 

La Locanda offre dieci stanze e due appartamenti, una bellissima piscina riscaldata esterna ed interna, un ristorante e una sala polifunzionale adibita a bottega. Inoltre, c’è una piccola ma deliziosa SPA con sauna e bagno turco, la sala trattamenti, l’area relax e la palestra.  

Immagina tutto questo circondato da due rigogliosi giardini, di cui uno a forma di foglia, di sole erbe aromatiche,  posto all’ingresso della casa e di grande effetto. 

 

Il cuore della guest house rimane il grande living con affacci sulla tenuta. Dalle grandi vetrate si possono ammirare panorama e colline, magari sorseggiano i vini della cantina. 

 

 

chic & green travel_Locanda La Raia_camere_large1_phpcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

chic & green travel_Locanda La Raia_camere_large_phpcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

chic & green travel_Locanda La Raia_esterni_011_phstrada

@ Locanda La Raia, Ph: A. Strada

chic & green travel_Locanda La Raia_relax6_phcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

chic & green travel_Locanda La Raia__relax8_phpcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

chic & green travel_Locanda La Raia_cucina_phpcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

 

Il progetto di riqualiFicazione della Locanda La Raia

 

L’edificio della Locanda è stato negli anni modificato sostanzialmente nella struttura. Uno dei primi compiti, assegnati allo studio deamicisarchitetti di Milano, è stato quello di riportare funzionalità nella casa.  Lo studio ha lavorato puntualmente sulla ricostruzione del significato del luogo e delle sue relazioni con il contesto. Sono stati ripensati completamente gli spazi e i volumi, create aperture per portare la luce ovunque: l’interno e l’esterno diventano così tutt’uno. I confini fisici tra la natura e gli interni sembrano dissolversi grazie ad un’opera di riqualificazione pensata e integrata al territorio.

 

Il progetto, e tutto l’arredamento, sono stati ispirati dalla committenza, racconta João che,  in coppia con Stéphanie, è hotelier de La Raia.

Questo aspetto di personalizzazione infatti si nota subito. I libri d’arte, i quadri, i mobili stessi, tutto qui parla e racconta una storia di famiglia e di tradizioni. Molti elementi d’arredo sono pezzi d’antiquariato: armadi, cassapanche, comò e tavoli sono antichi. Averli combinati a pezzi di design contemporaneo e di modernariato con un linguaggio iconico  è decisamente il punto forte di questo progetto.

Alcune aziende scelte sono ad esempio le famosissime Kartell, Driade, EthimoTom Dixon, Fontana Arte, Via Bizzuno, Technogym solo per citarne alcune.

 

 

check out: deamicisarchitetti.it

 

 

la scelta dei materiali 

 

I materiali sono tutti di pregio e l’attenzione ai dettagli è altissima; da architetto poche volte ho riscontrato questa massima cura. 

 

I pavimenti del soggiorno sono in rovere piallato a mano,  in ardesia quelli della sala e in coccio pesto le aree di distribuzione. Nei bagni invece sono posate delle cementine con decoro.

 

Le scale centrali sono in legno massello recuperato nella ristrutturazione e recuperate sono anche molte delle antiche porte.

 

Anche i tessuti sono preziosi, dalle stoffe dei divani alla biancheria nelle camere: morbidi velluti, lino e cotone puro.

 

 

chic & green travel_Locanda La Raia_suite_phpcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

chic & green travel_Locanda La Raia_scala2_phpcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

chic & green travel_Locanda La Raia_salone3_phcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

 

Sostenibilità e progetto

 

In linea con la filosofia  delle Fondazione La Raia tutto il progetto è stato concepito con una grande attenzione alla sostenibilità.

Dal punto di vista energetico l’edifico è completamente indipendente grazie ad un sistema di pannelli solari che convertono l’energia del sole ad uso termico ed elettrico. Questo consente di ridurre sensibilmente i consumo di combustibili fossili utilizzando energia pulita ed inesauribile. Una caldaia a pellet integra l’apporto energetico. Il laghetto raccoglie l’acqua piovana che verrà riutilizzata per diverse funzioni: a breve sarà costruito un secondo laghetto con la stessa funzione.

 

Nella fase di costruzione è stato abbattuto l’inquinamento grazie al perseguimento di una politica a “kilometro zero” per il reperimento delle risorse. 

 

I materiali adoperati sono naturali  e riciclabili. Un esempio di economia circolare.

 

Un altro aspetto è la cucina, rigorosamente stagionale, locale e casalinga. A colazione vengono servite torte fresche, verdure dell’orto e prodotti tipici biologici. Tutto era ottimo e freschissimo.

 

 

chic & green travel_Locanda La Raia_carne_phpcalamara

@ Locanda La Raia, Ph: P. Calamarà

il concetto di accoglienza 

 

Ho pernottato due notti alla locanda a fine Maggio e la sensazione di pace nell’essere immersi tra le vigne mi ha pervaso nonostante la pioggia.  João e Stéphanie sanno mettere a proprio agio gli ospiti della casa e fanno di tutto per assecondare le esigenze. Un piccolo esempio è stato l’upgrade nella suite, sorpresa che abbiamo gradito molto.

 

 

chic & green travel_Locanda La Raia_vigneto_mauriziomilanesio

@ Locanda La Raia, Ph: M. Milanesio

 

 

Sento di consigliare a tutti gli amanti della zona del Gavi la Locanda La Raia. È adatta a grandi e bambini, agli sportivi per la bicicletta e il golf,  a chi ama le passeggiate, a chi vuole fare delle degustazioni di prodotti tipici.  In zona inoltre, si possono visitare dei borghi molto caratteristici come Ovada, Gavi e il suo forte e Libarna, l’antica città romana nata nel II secolo a.C. 

 

Insomma, un vero progetto di ospitalità e di riqualificazione, non solo di un edifico ma di un territorio e di una comunità interi.

 

 

 

Check out:  locandalaraia.it

 

Posizione:   Google Maps

 

 

 

Potrebbero interessarti anche: Locanda al colle, maison d’hôtes a Camaiore,   Monaci delle Terre Nere, country boutique hotel Etna

 

 

 

 

 

19 Comments

  • Giovy Malfiori

    03.10.2018 at 06:47 Rispondi

    Sono stata nella zona di Gavi un anno fa, proprio in autunno. Sono ritornata quest’estate per mostrare Libarna al mio compagno. Il Piemonte è una regione che frequento poco e mi chiedo sempre il perché. Io ho trovato il basso Alessandrino molto bello e interessante.

  • Valeria Vittimberga

    03.10.2018 at 08:04 Rispondi

    Mi piace la scelta di un progetto ecosostenibile, l’intento di abbattere le barriere tra interno ed esterno, come con la piscina che sI colloca a, cavallo tra I due mondi, la combinazione di modernariato e design. Un luogo certo da sperimentare.

  • AnnaDi

    03.10.2018 at 08:25 Rispondi

    Mamma mia che posto, me lo sono segnato, devo andarci assolutamente. Già adoro le Locande, ma questa è veramente una favola, hanno fatto un lavoro di fixer upper magnifico: dalle camere, l’arredamento senza parlare poi del giardino o della piscina. Ma devo fare un mutuo per soggiornare o è abbordabile?

    • Chic & Green Travel | Travel blog

      04.10.2018 at 21:33 Rispondi

      Ciao Anna, confrontando i prezzi della Locanda con quelli di altri boutique hotel di questo livello direi che non ci sono grosse differenze. Dipende poi molto dalla stagione.

  • Luisa

    03.10.2018 at 10:07 Rispondi

    Che posto meraviglioso! Non conosco la zona che però sono anni che mi riprometto di visitare, e un posto del genere merita una sosta, fosse anche solo per un gustoso pranzo!
    Ciao!

  • UnaBiondaPiccola

    03.10.2018 at 16:39 Rispondi

    Che luogo magico, per una rilassante gita fuori porta all’insegna di un’elegante e nostalgico design.

  • Dani

    04.10.2018 at 05:33 Rispondi

    Adoro i luoghi come questo… assolutamente perfetto per un weekend di relax. Me lo segno per una piccola fuga nei prossimi mesi.

  • Monica

    06.10.2018 at 11:41 Rispondi

    Che meraviglia questo posto! È tutto perfetto. Sono sempre in cerca di idee per un weekend fuori porta, lo proporrò al marito!

  • Cassandra - Viaggiando A Testa Alta

    12.10.2018 at 11:55 Rispondi

    Antico e moderno si fondono qui! Un luogo bellissimo dove soggiornare. Mi piacerebbe moltissimo trascorrerci un weekend magari in primavera!

  • Zucchero Farina in viaggio

    03.11.2018 at 07:00 Rispondi

    Sono stata a Gavi un mese fa circa, devo dire che è una bellissima zona. Ne conoscevo di nome ma non ero mai stata, una piacevole scoperta,

  • Ale Carini

    16.11.2018 at 17:54 Rispondi

    Veniamo in Piemonte di rado, ma questo luogo è pazzesco!
    Immerso nel verde, curato in ogni minimo particolare .. solo a vederlo rimanda una sensazione di benessere e di relax.
    E’ uno di quei posticini che cerco sempre di scovare quando posso concedermi un fine settimana fuori casa ed è proprio nelle nostre corde!
    Mi sono salvata il tuo articolo, perchè quanto torneremo in PIemonte … vorrei proprio soggiornare qui!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.