chic & green travel - karakoy -Photo by Anna on Unsplash

Karakoy, guida alla scoperta del quartiere più modaiolo di Istanbul

Sharing is caring

 

 

 

 

Karakoy è quella zona del comune di Beyoglu ai piedi del Bosforo. È tra i quartieri più in voga tra i giovani e i gli amanti del design: offre negozi, ristoranti, caffè e locali trendy. Qui ti racconto cosa vale la pena di vedere, dove dormire, mangiare e quali locali non puoi assolutamente perdere.

 

cosa vedere a Istanbul nei pressi di  Karakoy

 

Il quartiere è una zona molto centrale di Istanbul e si affaccia proprio sul Bosforo. Attraversando il ponte di Galata, in direzione di Eminonu, ti trovi ai piedi dell’area del mercato delle spezie. Poco sopra, proseguendo tra i suoi labirinti arrivi alla Moschea di Suleyman e al Gran Bazar.

Questa è la famosissima zona di Sultanahmet; non si può dire di essere stati ad Istanbul senza averla visitata. Nel raggio di poche centinaia di metri puoi visitare la Mosche Blu (Sultan Ahmed), Ayasofya, il bellissimo palazzo di Topkapi e la Cisterna Basilica.

 

Se ami gli Hammam molto famoso e frequentato è quello di Çemberlitas, ma io ti suggerisco di andare a Hürrem Sultan Hamami.

 

Visitate queste meraviglie della storia, merita assolutamente farsi un giro al Beyoglu e nel quartiere di Karakoy!

 

 

Chic & green Travel -Photo by Senor Sosa on Unsplash

© Photo by Senor Sosa on Unsplash

 

 

Parti dal SALT, un’istituzione culturale nel vecchio quartiere delle Banche Ottomane, che si trova difronte alla scalinata di Camondo.

 

Scendendo Bilhur Sokagi ti addentri nel singolare mercato  di attrezzi di Galata Hirdavatcilar per arrivare fino a Hediye Sokak e visitare il chiostro e della Moschea di Arap, realizzato nel XIV secolo da frati Domenicani genovesi.

 

Prosegui verso il ponte di Galata e troverai il Kursunlu Hun, un edificio a corte del XVI secolo. Attraversa la strada principale Kemeralti Caddesi, raggiungi sempre dritto la piccola galleria Fransız Geçidi i Merkezi e da lì perditi nei vicoletti fino ad arrivare alla Moschea di Kilic Ali Pasa.

 

Da qui sali in direzione piazza Taksim passando per Çukurcuma – te ne parlo qui sotto – e compi il giro che come ultima tappa ha la famosa torre di Galata. Con questo piccolo tour a piedi puoi dire di aver visto Karakoy.

 

check out: saltonline.org

 

 

dove dormire e fare colazione a karakoy

 

Nel post precedente ti ho parlato di un nuovissimo boutique hotel: il Karakoy Rooms. Lo consiglio per la posizione, ma anche per il design molto accogliente.

Se alloggi qui puoi prendere la colazione nel suo ristorante,  mentre se cerchi un’alternativa ti consiglio i seguenti locali:

 

  • Kemankes Cafe, un piccolo locale nei pressi di una moschea. Trovi la posizione qui.
  • FiLBooks, un caffè, bookshop e laboratorio di workshop. Trovi la posizione qui.

 

 

Chic & Green Travel-Lokanda Karakoy-Deluxe-emredorter

© Emre Dorter – Karakoy Rooms boutique hotel

chic & green Travel-Karakoy Istanbul-kamnkes cafe

© Chic & Green Travel – Kemankes Cafe

chic & green travel - fil Istanbul

© Chic & Green Travel – Fil Cafe & Workshop

Negozi di design a Karakoy e gli antiquari di Çukurcuma

 

Tra i vicoli del quartiere troverai tanti negozietti: mobili, oggetti per la casa, abbigliamento e gioielli. Merita entrare e dare un’occhiata. Un’altra zona popolata da designer emergenti è la parte appena sopra Karakoy, in direzione Taksim. Da Karakoy basta proseguire per Boazkesen Caddesi, qui trovi:

 

  • 100%Istanbul, negozio di borse ed accessori in materiale riciclato. Ne ho già parlato in questo post. Trovi la a posizione qui.
  • laBoratuvar studio, un atelier di progettazione con negozio di articoli di design, alcuni anche in materiale ecologico. Trovi la posizione qui.

 

 

chic & green travel-100%istanbul-03

© Chic & Green Travel – 100%Istanbul

chic & green Travel-Karakoy Istanbul-laBoratuvar studio

© Chic & Green Travel – LaBoratuvar Studio

 

 

Proseguendo la strada ti ritrovi nella zona di Çukurcuma, dove fioriscono negozi di antiquariato e broccanti. Puoi trovare articoli veramente curiosi, di piccole e grandi dimensioni. Qui sono ancora rimasti rari esemplari delle tradizionali case in legno, tipiche della Istanbul vecchia. 

 

Per una pausa caffè in questa zona ti suggerisco un locale molto particolare, un bar con uno shop di articoli di botanica:

 

  • Muz. Trovi la posizione qui.

 


hic & green Travel-Karakoy Istanbul-müz
© Chic & Green Travel – Muz Botanic bar

La Gastronomia  a karakoy

 

Arrivata l’ora di pranzo non puoi che sbizzarriti. Ottimi tutti questi ristoranti con cucina locale nei dintorni di Karakoy:

 

Ricorda sempre di verificare orari e giorni di apertura!

 

 

Chic & Green Travel-Lokanda Karakoy-interni-emredorter

© Emre Dorter – Lokantasi Karakoy

 

 

Ovviamente, arrivati fino a qui, non posso non dirti dove acquistare i tipici dolci turchi. Eccoti una lista di negozi dalla lunga tradizione che vale la pena visitare:

 

  • Gulluoglu, per la migliore baklava di Istanbul;
  • Ali Muhittin Hacıbekir, per acquistare ottimi confetti;
  • pasticceria Baylan, la sua brasserie in città è valida anche per un bel brunch;
  • Cemilzade, in direzione del quartiere di Sisli;
  • cioccolatieria Mabel, per togliersi lo sfizio anche in vacanza.

 

 

chic & green travel-dolci tipici turchi© Chic & Green Travel 

 

 

A questo punto non manca che prendere un bel aperitivo, magari al Karabatak, un locale molto alla moda dove tutti gli arredi sono vintage. Alla sera puoi optare per dei locali di intrattenimento musicale come il Nardis Jazz Club e prima gustarti una superba cena al Mikla, del quale ho ampiamente parlato qui sul blog.

 

 

chic & green Travel-Karakoy Istanbul-Karabatan 01

© Chic & Green Travel – Karabatak Karakoy 

chic & green Travel-Karakoy Istanbul-Karabatan 05

© Chic & Green Travel – Karabatak Karakoy 

 

 

Eccoti quindi tutti i miei suggerimenti per perderti nelle vie del bellissimo quartiere di Karakoy, con un’offerta gastronomica strepitosa e di locali all’ultima moda. Se poi vuoi approfondire ti indico alcuni siti molto carini da spulciare dove puoi anche prenotare dei food tour privati:

 

 

37 Comments

  • Stefania

    28.11.2018 at 11:07 Rispondi

    Apprezzo molto il suggerimento sui ristoranti con piatti tipici , non conosco per nulla la cucina turca e mi piacerebbe provarla. Viaggiare è anche conoscere altre culture, altre cucine, e anche fare shopping, non torno mai a casa senza aver acquistato qualcosa 🙂

  • Giovy

    29.11.2018 at 07:29 Rispondi

    Instanbul è uno di quei luoghi che sono da una vita. Mi piace molto il tuo modo di raccontar eil mondo.

  • Veronica

    29.11.2018 at 09:56 Rispondi

    Davvero molto interessante soprattutto nei vari consigli di cose da vedere e dove fermarsi a mangiare! 🙂 la terrò a mente per un mio viaggio qui a Istanbul!!

  • Simona

    29.11.2018 at 10:06 Rispondi

    Cosa dire, qui c’è proprio tutto. Dove e cosa mangiare, dove dormire, dove acquistare prodotti unici e locali. Mi piace davvero molto il modo in cui racconti dei posti che visiti. Non si tratta solo di andare delle indicazioni ma di creare un vero e proprio filo conduttore che permette di scoprire la città sotto una luce diversa!

  • Stefania

    29.11.2018 at 11:44 Rispondi

    ho amato Istanbul. ogni quartiere è molto perticolare ci sono un sacco di cose da vedere! ci tornerei davvero tanto volentieri in questa città!

  • Dani

    29.11.2018 at 14:49 Rispondi

    Sembra proprio un quartiere ricco di attività e proposte interessanti per tutti i gusti! Istambul mi incuriosisce sempre di più.

  • Sabrina Barbante

    29.11.2018 at 17:45 Rispondi

    I tramonti sul Bosforo, a pancia e occhi pieni, è una delle strade per il nirvana! Bellissima guida, che mi fa venire una voglia fortissima di tornare in questa città, una delle più belle che abbia mai visto.

  • Ale Carini

    30.11.2018 at 11:30 Rispondi

    Istanbul, quanti racconti che ho sentito su questa città! Un mia amicha che fa l’archeologa e si occupa di culture orientali me ne ha parlato tantissime volte.
    Non ho mai visitato questi luoghi, né assaggioato nulla della cucina locale.
    Mi piacciono i posticini per dormire e mangiare, così particolari che trovi sempre! Spero un giorno di poterne visitare almeno uno

  • Roberta Isceri

    30.11.2018 at 12:47 Rispondi

    Avevo già sentito parlare di questo quartiere ma non ricordo nemmeno se io ci sia stata o meno: avevo soli 14 anni, quando andai a Istanbul e, come puoi immaginare, ho un ricordo meraviglioso di questa città affascinante. Mi manca, però, il dettaglio di qualche quartiere. Ecco perché adesso mi tengo a mente il tuo post. Il consiglio che voglio seguire è sicuramente quello di andare da Hürrem Sultan Hamami: corro!!

  • Raffi

    30.11.2018 at 15:45 Rispondi

    Chissà perché nel mio immaginario Istanbul è del tutto diversa da quella che mi hai mostrato nel post. E’ davvero un quartiere incantevole.

  • Monica

    30.11.2018 at 15:47 Rispondi

    Mi sono segnata tutti i nomi dei negozi dove assaggiare e acquistare i dolci tipici, sembrano davvero deliziosi!!
    Istanbul mi attira tantissimo sia per la storia e la cultura che per la bellissima architettura. Spero di riuscire a vederla prima o poi 🙂

  • Valeria

    02.12.2018 at 22:52 Rispondi

    Çukurcuma segnato, adoro andare per antiquari. E anche I nomi dei ristoranti tipici. Ho fatto ad Istanbul un viaggio troppo turistico e vorrei tornare per perdermi un po’in giro per capire meglio questa città sospesa tra due mondi, la cui anima mi sfugge.

  • Veronica

    03.12.2018 at 09:41 Rispondi

    Preziosissimi tutti questi consigli! È da tantissimo che vorrei visitare Istanbul… ora mi ci sono intestardita e vorrei trovare il modo di andarci entro i prossimi 6 mesi! Questo articolo mi tornerà utilissimo!

  • MARTINA BRESSAN

    03.12.2018 at 10:22 Rispondi

    Complimenti per questo articolo! Mi piace il tuo modo di scrivere e come ci racconti le città, e complimenti per le bellissime foto…Istanbul è nella lista delle mie mete per il prossimo anno, quindi terrò volentieri a mente questa serie di articoli che hai scritto sulla città!

  • Julia

    09.12.2018 at 08:20 Rispondi

    Mi incuriosisce sempre di più Istanbul, questo quartiere sembra proprio bello ed elegante. In una delle tue foto ho visto dei dolci che mi ricordano quelli grechi

  • camilla

    09.12.2018 at 09:35 Rispondi

    Che voglia di tornare ad Istanbul che ho: ci sono stata anni fa e me ne sono completamente innamorata. Leggendo il tuo articolo la voglia è cresciuta ancora. Ottimi i luoghi consigliati e molto interessante la selezione di locali/negozi.

  • Giulia

    10.12.2018 at 00:04 Rispondi

    Mi ispirano tutti questi posti a Karakoy! Mi piace l’arredamento un po’ hipster e un po’ shabby chic 🙂 Istanbul deve essere molto interessante, spero di riuscire a visitarla presto!

  • Chic & Green Travel | Travel blog

    10.12.2018 at 08:56 Rispondi

    Te lo auguro anch’io Giulia perché è una città davvero molto interessante!

  • Valentina

    10.12.2018 at 15:55 Rispondi

    Bellissima questa tua guida! Sogno Instanbul da tanto tempo, e non vedo l’ora di andarci. Tutti i luoghi che citi sono super affascinanti, mi hai trasmesso tantissima curiosità! 🙂

  • Maria

    14.12.2018 at 14:52 Rispondi

    Che ricordi! Ho amato Istanbul già come sono arrivata dall’autostrada in camper. Ho visto i posti che descrivi e la mia mente è subito volata a quei tre giorni di permanenza. Troppo pochi per viverla fino in fondo.

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.