chic & green travel_Hotel Bühelwirt_facciata

Hotel Bühelwirt, il relax immersi nella natura della Val Aurina

Sharing is caring

 

Tempo di vacanze in montagna, sciate, ciaspolate, passeggiate sulla neve e dopo il freddo una pausa rilassante nella zona wellness, avvolti tra le calde coperte ad ammirare il panorama.

È così che immagino una mini vacanza in questo periodo, e anche se quest’anno non sarà tra i miei programmi, ho pensato di suggerirti comunque un altro posto da favola. Forse sarai proprio tu il fortunato a concedersi qualche giorno in questo paradiso?

 

Oggi voglio parlare del Bühelwirth, nel mio Alto Adige, e più precisamente in Val Aurina. Questo hotel, o meglio la sua estensione, è un altro dei capolavori di Pedevilla Architetti, di cui presenterò un altro progetto la settimana prossima, sempre nell’ambito dell’ hospitality design.

 

 

chic & green travel_Hotel Bühelwirt_esterni hotel

Ph credits © Hotel Bühelwirt

 

 

la storia del bühelwirt

 

L’hotel è stato costruito nel 1910 dalle sorelle Maria and Notburga Steger a Sankt Jakob, ampliato diverse volte dal 1950 fino ad essere ereditato da Michaela e Matthias Haller.

Oggi questa giovane coppia gestisce questo angolo di paradiso con una visione molto contemporanea, senza mai dimenticare la tradizione tramandatasi nelle generazioni.

Nel 2015 cominciano il lavori di estensione, annettendo ai due edifici principali un corpo monolitico molto interessante.

 

 

l’architettura del bühelwirt secondo la visione di Pedevilla

 

Il progetto è stato affidato ad Alexander ed Armin Pedevilla, due rinomati professionisti altoatesini e vincitori di numerosi riconoscimenti.

 

Check out: pedevilla.info

 

La forma asimmetrica dell’edificio è dovuta alla necessità di ottimizzare l’esposizione, con una superficie più ampia a sud.

La facciata del monolite, connesso alla struttura principale tramite una passerella sospesa, è realizzata in larice verniciato nero. Questo colore così scuro si armonizza perfettamente con il paesaggio circostante, l’effetto è quello di un volume adagiato sui pendii per scrutare le montagne. 

 

All’interno sono ricavate una piccola area wellness con zona relax e accesso diretto al giardino, l’estensione del ristorante e venti camere spaziose e luminosissime. Ovunque è stato scelto uno stile minimalista, senza troppi ornamenti, ma comunque fortemente legato alla tradizione altoatesina.

 

 

chic & green travel_Hotel Bühelwirt_sala pranzo

Ph credits © Hotel Bühelwirt

 

Per i pavimenti e gli arredi è nuovamente protagonista il larice, chiaro, materia locale che con il tempo acquista una patina interessante. Per i bagni è stato scelto un elegantissimo pavimento in terrazzo chiaro. Anche per i dettagli sono stati scelti fornitori locali: le lampade CONO in rame, del designer altoatesino Harry Thalers, i tendaggi in tessuto Loden, una stoffa di lana grezza dall’effetto molto caldo e naturale.

Inoltre brand di alta qualità come Prostoria per le poltrone, FSB per le maniglie, Carpet Concept e Berner donano un tocco di classe in più agli ambienti.

 

 

chic & green travel_Hotel Bühelwirt_camera

Ph credits © Hotel Bühelwirt

chic & green travel_Hotel Bühelwirt_bagno

Ph credits © Hotel Bühelwirt

chic & green travel_Hotel Bühelwirt_poltrona

Ph credits © Hotel Bühelwirt

chic & green travel_Hotel Bühelwirt_lampada cono_Harry Thalers

Ph credits © Hotel Bühelwirt

 

 

Perché andare in vacanza al bühelwirt?

 

Innanzitutto se sei amante dell’architettura, il progetto ha infatti recentemente vinto il German Design Award 2019.

 

La sua posizione, completamente immersa nella natura, vi permette di fare tantissime attività sportive, sia in inverno che in estate.

In inverno puoi sciare nel vicino comprensorio Ahrntal e fare sci di fondo nei centri Val di Tures e Val Aurina. In estate, invece, oltre a meravigliose escursioni, si possono visitare il Castello di Tures, le miniere di Predoi, le cascate Riva. Direttamente dall’hotel puoi inoltrarti nel bosco sulla passeggiata Leonardi, che conduce fino ad un percorso Kneipp naturale e sulla suo cammino puoi vedere le sculture del maestro Jakob Oberhollenzer.

 

Se invece ami la città puoi raggiungere Brunico in appena 30 minuti di macchina e, tempo permettendo, salire fino a Plan de Corones per visitare il particolarissimo MMM, Museum Messner Mountain progettato da Zaha Hadid.

 

A conclusione voglio annoverare la cucina del Bühelwirt, con le tipiche ricette dell’Alto Adige. Qui si usano prodotti locali e freschi, con grande attenzione alla sostenibilità, anche nel piatto.

Non mi resta così che augurati buone vacanze!

 

 

Check out: buehelwirt.com

 

Posizione: Google Maps

 

 

Potrebbero interessarti anche: Natura Boutique Residence, b&b di charme

 

 

 

 

No Comments

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.